gli stings non ingranano contro Bologna e restano a 0 punti

17/10/2016

Non arriva la prima “W” della stagione 2016/17 per la Dinamica Generale ma al contrario forse arriva un passo indietro per i biancorossi dopo la buona prova di Treviso. Sul parquet della Unipol Arena dei padroni di casa della Segafredo Bologna la truppa di coach Martelossi viene sconfitta 92-64.
I bianconeri scendono in campo con Umeh, Lawson, Spissu, Ndoja e Rosselli, i virgiliani si presentano alla palla a due con Amici, Giachetti, Corbett, Daniels e Candussi. Ci si aspetta una partenza rabbiosa della Dinamica Generale, reduce da due sconfitte, ma l’avvio sprint è di Bologna con quattro punti di Rosselli e due triple di Umeh. La Virtus è a trazione americana e alla bomba di Umeh risponde Daniels con il suo settimo punto (15-7 al 5′). Rosselli e Lawson allungano ancora con i padroni di casa che molto caldi dai 6,75, Mantova fatica ad entrare in partita sia offensivamente che difensivamente. Penna la insacca da tre, risponde Gergati che prova a tenere in vita la Dinamica Generale (27-17 al 9′); Sulla sirena finale del primo periodo Spizzichini segna e subisce il fallo (sbagliando il libero aggiuntivo) ed al 10′ è 29-18.
Nel secondo periodo la musica non cambia, è sempre la Virtus ad essere padrona del campo allungando minuto dopo minuto. Al 14′ è 38-23, Candussi segna da due ma poco dopo Lawson va a schiacciare il 41-24. Bryan segna quattro punti consecutivi ma i soliti Umeh/Lawson trascinano la Virtus (48-31 al 18′). A metà gara emiliani avanti di 18 lunghezze con 30 punti totali dei due USA (50-32).
Il terzo quarto è forse quello migliore per gli Stings che provano una timida rimonta; Corbett si accende (0 punti nei primi 20′) e realizza 7 punti consecutivi, Giachetti segna da tre, Lawson schiaccia e Corbett risponde con un’altra tripla (60-46 al 24′). Da qui parziale di 9 a 0 per la Segafredo firmato da Ndoja, Lawson e Rosselli che di fatto chiude la partita. Gergati, Casella e Giachetti riducono lo svantaggio a fine periodo (72-55 al 30′).
Gli ultimi dieci minuti di gioco non hanno molto da raccontare con Bologna sempre avanti di circa 20 lunghezze che gestisce agevolmente la gara. Gli Stings non hanno la forza di reagire (solo 9 punti segnati nel 4° periodo) e la grinta dei padroni di casa gli permette di arrivare sulla sirena finale sul +28.
Sicuramente una gara da provare a cancellare velocemente, domenica al PalaBam arriva Ferrara e la Dinamica Generale devo assolutamente trovare i primi due punti del campionato.
Segafredo Bologna-Dinamica Generale Mantova 92-64
(29-18; 50-32; 72-55)
Segafredo Bologna: Lawson 25, Spissu 6, Rosselli 15, Ndoja 10, Umeh 19, Spizzichini 5, Michelori 2, Penna 4, Oxilia 2, Pajola 4, Petrovic n.e.. All. Ramagli
Dinamica Generale Mantova: Daniels 16, Giachetti 11, Corbett 12, Amici 1, Candussi 2, Bryan 6, Gergati 7, Casella 9, Timperi, Rinaldi n.e., Morello n.e., Magni n.e.. All. Martelossi
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner